Onicomicosi
29 Ottobre 2017
Onicopatie
29 Ottobre 2017

Onicoressi, Onicoschizia lamellina ed Onicolisi

Onicoressi, onicoschizia lamellina  ed onicolisi sono i principali quadri di fragilità ungueale.

L’onicoressi è  una patologia che prevede solcatura e/o fissurazione pronunciata e fragilità dell’unghia dovuta a dermatosi, infezioni ungueali, malattie sistemiche, invecchiamento o insulto chimico. E’ molto spesso conseguente ad un disturbo costituzionale.

podogo prato - podologo firenze - onicoressi

Nell’onicoschizia lamellina le estremità distali delle unghie vanno incontro ad uno sfaldamento degli strati più superficiali della lamina, l’unghia diventa fragile e si spezza a livello del margine libero.

La fragilità ungueale, e l’onicoschizia lamellina in particolare, sono espressione di una progressiva disidratazione della lamina ungueale.

L’immersione della lamina in acqua ne determina un’imbibizione, e non appena cessa il contatto con l’acqua, la successiva disidratazione è altrettanto rapida: il ripetersi di questi eventi porta ad un graduale indebolimento della coesione intercellulare.

podogo prato - podologo firenze - onicoressi, onicolisi

L’onicolisi  inizia solitamente distolateralmente, con un’irregolarità della linea di demarcazione tra porzione aderente e porzione libera della lamina, per poi procedere verso il centro della lamina stessa e raggiungere, talvolta, la lunula e distaccare l’intera lamina.

Lo spazio che si crea può divenire sede di residui cheratinici, materiale esogeno, miceti e batteri Gram-negativi.  La psoriasi è la causa più comune di onicolisi seguita da tumori subungueali, malattie bollose ed eczema da contatto.

Prenota una visita